Storia

Il Romantik Hotel Stern è un albergo di grande tradizione che fa parte della storia culturale di Coira. Difficilmente esiste oggi a Coira un altro albergo che possa vantare una così lunga tradizione come l'Hotel Stern, situato nel centro storico della città. Già in una veduta di Coira dell'artista Johannes Stumpf risalente al 1548 si riconosce, accanto alla chiesa di Santa Regola, un lungo edificio dal tetto ampio; ma non si può dire con assoluta certezza se si trattasse già dell'antico "Stern".

Non c'è dubbio però che la „Gasthaus zum Stern“ era una locanda già nota nel 1677. Importante punto d'incontro di numerose vie di comunicazione con i passi alpini e con il Lago di Costanza, Coira rappresentava, nel Medio Evo, una tappa vitale negli allora fiorenti commerci tra Nord e Sud. Qui era possibile rifocillarsi e riposare le stanche membra su un pagliericcio. Ai quei tempi lo Stern era anche una stazione di cambio dei cavalli con scuderie proprie.

I proprietari dello Stern si sono succeduti a brevi intervalli. Anche la città di Coira è stata proprietaria dell'albergo per alcuni anni. Ma questo continuo alternarsi di proprietari non ha nociuto affatto alla reputazione dello Stern. Anzi, un famoso archivista della città di Coira annoverava lo Stern fra le cinque più rinomate locande cittadine nella metà del XIX secolo.


Da sempre lo Stern ha ospitato anche personaggi illustri, come James Fennimore Cooper, autore dei "Racconti di Calzadicuoio", quando nel 1828 viaggiava nei Grigioni. Nell'agosto 1884 scendeva allo Stern il poeta Viktor von Scheffel, autore di "Il trombettiere di Säckingen“ e di „Ekkehard“. Nel 1948 Bertold Brecht alloggiò allo Stern per cinque settimane insieme all'attrice Helene Weigel e al regista Caspar Neher, per provare l'"Antigone" (poi rappresentata in prima assoluta mondiale a Coira). E solo per menzionare nomi di alcuni personaggi famosi dei nostri giorni, ricordiamo: Maria Becker, Horst Tappert, Christian Kohlund, Walter Roderer e Ruth Jeklin, Anne Marie Blanc, Ursula Monn ecc. ecc....

 

 

Ma dal 1° gennaio 2006 è arrivata una ventata d'aria fresca: Adrian K. Müller ha acquistato lo Stern insieme agli albergatori Beat P. e Marie-Christine Zeller e vuole riportare l'albergo ai suoi antichi splendori. Il nuovo proprietario Adrian K. Müller ha iniziato la sua carriera facendo l'apprendistato allo Stern sotto la direzione di Milo e Dolores Pfister, affermandosi poi come albergatore di successo in Estremo Oriente. Dopo alcuni anni la nostalgia di casa lo ha indotto a fare ritorno insieme alla famiglia a Coira, sua città natale, dove ora si dedica con molto piacere e impegno personale a questa grande impresa.

Lo Stern diventa Romantik Hotel
Sin dall’istituzione nel 1974 dei Romantik Hotels & Restaurants Svizzera, lo Stern fa parte di questa organizzazione di marketing, che pone elevati requisiti ai suoi soci. Uno dei criteri di appartenenza è, per esempio, che l'albergo deve essere storico e gestito dai proprietari.

Romantik Hotels

Lo Stern diventa Swiss Historic Hotel
All'inizio del 2004 nasce «Swiss Historic Hotels», una cooperazione di marketing che riunisce sotto la propria insegna 40 locande e alberghi storici svizzeri nati tra il 1388 e il 1908. Con il loro autentico patrimonio storico, questi alberghi sono in grado di offrire esperienze uniche.
Costruito nel 1677, il Romantik Hotel Stern è membro di questa associazione dal dicembre 2006.

Swiss Historic Hotels


3.inc.teaser.jpg
Romantik Hotels  Swiss Historic  Q
Romantik Hotel Stern   Reichsgasse 11   7000 Chur   T +41 81 258 57 57   info@stern-chur.ch